La Filosofia Della Pratica
La parola Kung Fu non significa arte marziale. Essa riguarda invece lo sviluppo di un’abilità acquisita attraverso uno sforzo prolungato nel tempo. Questo è il primo concetto filosofico dietro ogni forma di pratica del Kung Fu.

“Il Kung Fu non è una strada verso una porta, ma un sentiero che guida sempre verso l’orizzonte. Qualcuno può scherzosamente definire la filosofia della pratica in questo semplice modo: “pratica di più, pratica più forte”. Il training del Kung Fu è per lo sviluppo di se stessi, sia nel corpo che nella mente. Ognuno porterà con sé in classe diversi obiettivi da raggiungere ed ognuno avrà differenti aspirazioni. La pratica del Kung Fu potrà soddisfare tutti quelli avranno la volontà di investire tempo e sforzo per migliorare se stessi. Si deve praticare con onestà e focalizzazione, con intenzione e con rispetto per sé e per gli altri. Il training del Kung Fu può essere una delle sfide più impegnative che uno studente possa incontrare nella vita. Lo studente che dimostrerà umiltà, lo studente che praticherà con pazienza, perseveranza e costanza, diventerà competente nel Kung Fu.”
(M° Paolo Antonelli)

WUDE – le virtù marziali

  • Moralità della mente
  • Yi Zhi (Volontà)
  • Ren Nai (Resistenza)
  • Yi Li (Perseveranza)
  • Heng Xin (Pazienza)
  • Yong Gan (Coraggio)

Moralità delle azioni

  • Qian Xu (Umiltà)
  • Zun Jing (Rispetto)
  • Zheng Yi (Rettitudine)
  • Xin Yang (Fiducia)
  • Zhong Cheng (Lealtà)
  • Moralità delle azioni

Benefici del kung fu

  • Sviluppo delle potenzialità individuali
  • Sviluppo delle capacità motorie
  • Consapevolezza psico-fisica
  • Sicurezza e autostima
  • Gestione dello stress
  • Cultura e Filosofia
  • Concentrazione
  • Rilassamento
  • Autodifesa
  • Salute

Attitudine allo studio – 5 regole

  • Bo xue (ampio studio)
  • Shen wen (cercare e chiedere)
  • Shen si (attenzione nel valutare)
  • Ming bian (chiarezza nel differenziare)
  • Du xing (perseverare nel procedere)
Quick Navigation
error: Content is protected !!
×